INCIDENTE AEREO MARCHE, AERONAUTICA: IN CORSO RICERCHE DEI PILOTI

Martedi 19 Agosto 2014

H 17.52
L’Aeronautica Militare conferma che nell’incidente aereo occorso nelle Marche nel pomeriggio di oggi sono coinvolti due velivoli Tornado che stavano svolgendo una missione addestrativa nell’area.

L’Aeronautica Militare ha inviato un team di esperti sul luogo dell’incidente per le prime verifiche.

Aggiornamento h 18.50
I due Tornado, con a bordo due piloti e due navigatori, erano partiti dalla base aerea di Ghedi (Brescia) e stavano svolgendo una missione addestrativa pianificata ed approvata secondo le regole del volo.

Al momento le ricerche degli equipaggi da parte degli elicotteri del soccorso aereo – un elicottero si concentra nelle aree da dove sembrerebbero pervenire i segnali di emergenza.

Aggiornamento delle h 1.10
Sono ancora in corso le ricerche da parte degli elicotteri dell’Aeronautica Militare dei membri degli equipaggi dei due velivoli Tornado del 6° Stormo di Ghedi. A bordo dei due caccia: sul primo velivolo il capitano pilota Alessandro Dotto e il capitano navigatore Giuseppe Palminteri; sul secondo velivolo il capitano pilota Mariangela Valentini e capitano navigatore Paolo Piero Franzese. Le ricerche non si interromperanno.

Aggiornamento del 20 agosto h9.20

Sono proseguite tutta la notte e sono tuttora in corso le ricerche da parte degli elicotteri del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare dei quattro membri di equipaggio dei due Tornado precipitati ieri pomeriggio vicino ad Ascoli Piceno. Si tratta del capitano Alessandro Dotto e del capitano Giuseppe Palminteri, rispettivamente pilota e navigatore del primo velivolo, e del capitano Mariangela Valentini e del capitano Paolo Piero Franzese, pilota e navigatore del secondo velivolo.

Dalle prime ore dell’alba si è aggiunto nelle ricerche anche un velivolo a pilotaggio remoto Predator decollato dalla base aerea di Amendola (Foggia), che è in volo sull’area dell’incidente per supportare l’attività di ricognizione dall’alto.

Pronte a riprendere anche le ricerche sul terreno sotto il coordinamento della Prefettura e della locale Protezione Civile, attività che si ritiene potrà partire a breve non appena ultimato lo spegnimento degli ultimi focolai di incendio da parte dei vigili del fuoco nella zona boschiva dove è avvenuto l’impatto.

Prosegue, nel frattempo, l’azione della commissione d’inchiesta nominata dalla Forza Armata per fare luce sull’accaduto. Già nel pomeriggio di ieri un team di esperti della Sicurezza del Volo aveva raggiunto il luogo dell’incidente per i primi rilievi ed i coordinamenti con le forze di intervento coinvolte.
E’ atteso nelle prossime ore sul posto il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Pasquale Preziosa.

I due Tornado erano decollati ieri dalla base stanziale del 6° Stormo di Ghedi, in provincia di Brescia, per una missione addestrativa pianificata ed approvata secondo le regole del volo, propedeutica ad un’esercitazione NATO in programma nel prossimo autunno.

aggiornamento delle 19.05
Sale a 2 il bilancio delle vittime dell’incidente aereo che ha coinvolto due velivoli Tornado del 6° Stormo di Ghedi (BS).

Al momento non è stato possibile risalire alle loro identità.

Nella zona continuano le ricerche degli altri due piloti ad opera delle squadre civili di soccorso a terra, alle quali nelle ultime ore si sono aggiunti un centinaio di Fucilieri dell’Aria e personale addetto alla difesa terrestre dell’Aeronautica Militare.

In serata è previsto l’arrivo del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale Pasquale Preziosa, presso il luogo dell’incidente a testimoniare come tutta l’Aeronautica Militare si è unita in questo momento difficile.

Tanti messaggi di vicinanza e trepidazione giungono in questi minuti all’Aeronautica Militare. All’indomani dell’incidente che ha coinvolto i due Tornado e i quattro membri degli equipaggi, anche il Gen. Gorenc dai vertici della NATO ha manifestato al generale Preziosa, i sensi di una forte stima e compartecipazione per il tragico incidente. Messaggi di vicinanza pervenuti anche dal mondo politico e dalle Forze Armate, mentre continuano le ricerche dei dispersi.

Aggiornamento delle h 21.30
GENERALE PREZIOSA INCONTRA AD ASCOLI PICENO LE ISTITUZIONI LOCALI
Il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di squadra aerea Pasquale Preziosa, ha partecipato ad una riunione presso la Prefettura di Ascoli Piceno.

Oltre al Prefetto, al Sindaco ed al Presidente della Provincia erano presenti tutte le locali istituzioni. “E’ il momento del cordoglio” ha affermato Preziosa “Voglio esprimere un sentito ringraziamento a tutte quelle realtà che si stanno prodigando come le Istituzioni locali, l’Esercito Italiano, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia, il Soccorso Alpino, e la Protezione Civile insieme ai Vigili del Fuoco. Tutti insieme alla ricerca dei figli dell’Italia che sono ancora dispersi. Tutti uniti in un abbraccio ideale alle famiglie di chi è stato coinvolto in questo tragico incidente”.

Aggiornamento del 21 agosto h 14.30
AERONAUTICA: LAVORO PER FASI, PRIORITA’ A RICERCA DISPERSI

Continuano per fasi ben definite le attività sul luogo dell’incidente che ha coinvolto lo scorso martedì 19 agosto due Tornado IDS del 6° Stormo di Ghedi (Brescia).

La priorità al momento è la ricerca e il recupero dei due militari ancora dispersi, attività che vengono condotte senza sosta in volo dagli elicotteri dell’Aeronautica Militare e a terra dalle squadre dei soccorritori civili e militari.

La massima attenzione è posta anche al recupero sul terreno dei materiali e di tutto ciò che è necessario per portare a compimento l’indagine tecnica.

La fase successiva, dopo la messa in sicurezza delle aree, sarà il ripristino ambientale e paesaggistico delle aree coinvolte, in coordinamento con le autorità ed istituzioni territoriali competenti.

E’ in corso, nel frattempo, l’incontro del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Pasquale Preziosa, con i familiari e i colleghi dei quattro piloti coinvolti, ai quali ha voluto portare il messaggio di cordoglio del Ministro della Difesa Roberta Pinotti e delle autorità istituzionali che in questi giorni si sono strette intorno all’Aeronautica Militare per manifestare la loro vicinanza. Nelle ultime ore sono giunte alla Forza Armata i messaggi, tra gli altri, del Presidente della Camera Laura Boldrini e dei Presidenti delle Commissioni Difesa e Bilancio di Camera e Senato, nonché dell’ex Ministro della Difesa Mario Mauro.

 

22 agosto 2104

Aggiornamento delle 12.40 

AERONAUTICA: GRAZIE A CITTADINI PER COLLABORAZIONE, OGNI ELEMENTO UTILE SIA PASSATO A INQUIRENTI

L’Aeronautica Militare sta ricevendo in queste ore offerte di collaborazione da parte di cittadini che sono stati testimoni dell’incidente nel quale sono rimasti coinvolti lo scorso 19 agosto due Tornado del 6° Stormo di Ghedi ed i relativi quattro membri degli equipaggi.

La Forza Armata, nel rivolgere per questo a tutta la popolazione un sentito ringraziamento, esorta a rivolgersi subito e direttamente alle Autorità di Pubblica Sicurezza e alle forze dell’ordine affinché ogni elemento utile alle indagini in corso sia quanto prima disponibile all’Autorità Giudiziaria.

Aggiornamento delle 12.45

TROVATO TERZO CORPO PILOTA

 

Sale a tre il bilancio delle vittime dell’incidente aereo dei due Tornado del 6° Stormo di Ghedi. Il terzo corpo è stato ritrovato alcuni minuti fa dalle squadre del Soccorso Alpino.

Continuano le ricerche del quarto pilota disperso.