Posts in Category: cronaca

Sardinia Tourist Guide | Guida turistica Sardegna | escursioni in Sardegna

Se mi dovessero chiedere cos’è Sardinia Tourist Guide è per me Franco Cerniglia, un vecchio amico con un amore viscerale per la Sardegna e una conoscenza sconfinata del suo territorio, della sua storia e cultura. Sardinia Tourist Guide è il risultato di anni di studi e una sinergia tra Franco e i suoi collaboratori.

L’azienda si avvale della collaborazione di guide Turistiche ed Ambientali professioniste,( Iscritte all’albo delle guide turistiche della Regione Sardegna )

La pluriennale esperienza in varie zone del Mediterraneo tra cui Sicilia, Creta e Majorca hanno permesso a Franco e i suoi collaboratori di comprendere appieno le peculiarità del Mare Nostrum e la favolosa importanza che l’Isola di Sardegna ha in questo contesto.

Le collaborazioni con l’Università degli studi di Cagliari sono andate oltre l’esperienza accademica e continuano tutt’ora, fornendo consulenze nel campo del turismo a 360°.

Tutte le attività sono coperte da assicurazione AIGAE con un grande rispetto per la nostra terra.

Sardinia Tourist Guide è in possesso di un mezzo 9 posti: Opel Vivaro. con il quale organizzano escursioni su tutto il territorio isolano.

Oltre ai servizi puramente turistici si offrono anche consulenze su itinerari e percorsi archeologici, di trekking per strutture ricettive, enti pubblici, amministrazioni e scuol

Potete contattare Sardinia Tourist Guida tramite:

|  Pagina facebook  |  sito internet  |  twitter  |  Trip Advisor  |    Flickr  |


 

Programma di Sardinia Tourist Guide per 2014/2015

sardinia-tourist-guide-guida-turistica-cagliari-sardegna-viaggi-vacanze- archeologia-turismo-foto-fabio-marras-servizi-fotografici-

Attività Tour, Trek Kayak e Bike di Sardinia Tourist Guide per il 2014 e 2015
01 11 2014 trekking al Monte Corrasi – Oliena
16 11 2014 Archeotrek nel Gerrei – Villasalto, Muravera e Villaputzu (Con la partecipazione dell’ archeologo. N. Dessi)
23 11 2014 Trekking a Tiscali – DorgalI
30 11 2014 Trek Is cannoneris – Calamixi – Punta Sebera – Domus. De Maria
13/14 12 2014 Archeotrek del Sassarese – Museo Sanna, Ziqqurat di Monte D’ Accoddi,Domus de Janas S’Adde e Asile – Trek a Punta Giglio nel Parco di Porto Conte ad Alghero  (Con la partecipazione dell’ archeologo. N. Dessi)
21 12 2014 Trek alla Sfinge di Monte Lora – Villasalto
27 12 2014 Trek dei 5 faraglioni – Funtanamare – Nebida
11 01 2015 Trek alla cascata di Piscina Irgas – Villacidro
18 01 2015 Trek dal Tempio di Antas alle grotte di Su Mannau – Fluminimaggiore
24/25 01 2015 Archeotrek delle acque – Orune (Con la partecipazione dell’ archeologo. N. Dessi)
08 02 2015 Trek la strada romana – Chia – D. De Maria
14/15 02 2015 Trek dei grifoni e Carnevale di Bosa
17/18 02 2015 Tour dei Carnevali Barbaricini – Mamoiada, Ottana e Ovodda
22/02/2015 Trek a Monte Arcuentu – Arbus
28/02 – 01/03 2015 Cena col pastore e notte in rifugio; Trek a S’Istrada Longa e S’arcada Manna – Baunei
08 03 2015 Trek Montenovo San Giovanni – Orgosolo
22 03 2015 Trek al grande Canyon di Gorroppu – Dorgali
06 04 2015     Trek alla Giara – Nuraghi e cavallini selvaggi – Gesturi
11/12 04 2015 Trek a Punta la Marmora – Gennargentu – Fonni
25/26 04 2015 Trek al Nuraghe Mereu, Giunturas – Sedda Ar Baccas – Urzulei
03 05 2015 Kayak Tour nel Cedrino – Oliena
09 05 2015 Trek della II guerra alla Sella del Diavolo e Colle S. Elia – Cagliari
06/07 06 2015 Bike Tour all’Asinara con pernotto all’ostello di Cala D’Oliva – Sassari
Nei WE di Giugno proporremo tour Trek o Kayak di 2 giorni nel Golfo di Orosei per visitare le bellissime cala Luna,Fuili, Mariolu, Sisine, Mudaloru, Goloritzè, Biriola etc
Le escursioni saranno sempre condotte da personale qualificato (guide professioniste iscritte alla ARGTS e alla AIGAE)
Per i costi delle escursioni con e senza traporto, i programmi completi, scriveteci e visitate il nostro sito riportato in basso.

 

Picture of Life: La professione del fotografocome arte e riscatto sociale

Dal 13 settembre apre ad Ischia la mostra fotografica
“Picture of Life: La professione del fotografo come arte e riscatto sociale”

In occasione della Prima edizione del Premio sulla Responsabilità sociale “Amato Lamberti”, Manfrotto Imagine More e l’Associazione Jonathan Onlus espongono i lavori dei ragazzi che hanno partecipato al progetto “Picture of Life”,in collaborazione con il Ministero della Giustizia –Dip. Giustizia Minorile.

Napoli, 13 Settembre 2014 – È stato un lungo e intenso percorso quello che ha condotto a Forio d’Ischia le fotografie dei ragazzi della Comunità Jonathan, realizzate grazie al progetto sociale“Picture of Life”, volutodal Ministero della Giustizia, da Manfrotto e dalla stessa Comunità Jonathan.

La mostra, intitolata “Picture of Life: La professione del fotografo come arte e riscatto sociale”, verrà inaugurata nell’ambito della prima edizione del Premio sulla Responsabilità Sociale “Amato Lamberti”, che prenderà il via sabato 13 settembre alle ore 19.00 presso Villa “La Colombaia”, a Forio d’Ischia, e che vedrà il magistrato Lucia Borsellino, figlia del giudice Paolo ucciso dalla mafia nel ‘92, come madrina d’eccezione. Curata da Denis Curti, direttore dell’Agenzia Contrasto,la rassegna rappresenta il primo traguardo di un importante cammino di rieducazione professionale intrapreso dai giovani delle comunità Jonathan, Oliver e Col Mena, situate nella provincia di Napoli, tra le realtà più stimate nel Mezzogiorno per la formazione e l’inserimento dei ragazzi dell’area penale.

Giuseppe, Antimo, Gennaro, Luigi, Daniele, Antonio: sono ragazzi che hanno firmato gli emozionanti scatti presenti nella mostra. Da Marzo sono stati loro i veri protagonisti del progetto “Picture of life”, laboratorio di fotografia nato con l’obiettivo di offrire una chance di rieducazione professionale a dei giovani con un passato difficile, facendo sì che l’apprendimento del mestiere di fotografo si traducesse in un percorso artistico e di riscatto sociale.I ragazzi, coordinati dal tutor Salvatore Esposito, dell’agenzia Contrasto, hanno affrontato un percorso formativo di tre mesi articolato in sette sessioni, sia teoriche che pratiche, distribuite nell’arco di tre mesi, che ha incluso l’apprendimento delle tecniche di base allo studio di luci e ombre, la differenza tra ritratto matrimoniale, immagine sportiva e fotografia di strada, fino alla scelta dei materiali giusti per la stampa del proprio lavoro.

La famiglia, gli affetti, i quartieri popolari e il paesaggio di Napoli visti dal Vesuvio, la Comunità Jonathan durante i momenti di formazione: sono solo alcunedelle istantanee presenti alla mostra, che ha l’intento di esprimere e ripercorrere il profondo percorso di crescita e recupero di sé di cui i ragazzi son stati protagonisti.“Le sequenze così articolate si aprono su mondi diversi che appartengono agli autori stessi, i quali, con un gesto di benvenuto, invitano la fotografia a entrare nelle proprie vite, dando corpo e sostanza a quell’idea e a quel bisogno di confronto”, afferma il curatore della mostra Denis Curti.Ogni scatto sarà accompagnato da didascalie degli stessi ragazzi, così da guidare il pubblico attraverso una lettura e una comprensione autentica, intima e vitale delle fotografie.La mostra avrà ingresso libero e sarà aperta per due settimane.

Il progetto Picture of Life ha voluto rappresentare una concreta risposta ai problemi di un territorio in cui la disoccupazione è a livelli record e l’illegalità è troppo spesso vista come una scorciatoia per rispondere a dei forti bisogni sociali, dando ai ragazzi che hanno partecipato un riscontro sociale e occupazionale concreto. Il mestiere del fotografo ha nel Mezzogiorno, infatti, un importante mercato legato a cerimonie, ricorrenze, eventi sportivi e a valori radicati e profondi della cultura.

Il successo di Picture of Life si tradurrà in una secondo percorso formativo che prenderà il via a Ottobre, questa volta a Veronapresso la Casa San Benedetto, con la collaborazione dell’Istituto Don Calabria, del Ministero della Giustizia e di Manfrotto.

alcune foto della mostra:

Personale cartolina di Napoli. Vesuvio sul mare.

Donna in salita con sguardo dall'alto. Il ventre di Napoli Donna con bambino. Qualche rifiuto, molti ti amo.

 

 

Pubblicazioni – Publication – Press

 

Alcune mie pubblicazioni su quotidiani, riviste e siti web / Some pictures I’ve published on newspaper, tabloid and website.

image

Servizio Cronaca di Cagliari – L’Unione Sarda

image

Servizio Cronaca di Cagliari – L’Unione Sarda

image

Pubblicazione sul settimanale NUOVO

wpid-sette_rcs_corriere_della_sera_soru_istella_foto_fabio_marras1.jpg

SETTE – RCS Renato Soru

wpid-screenshot_2014-09-08-12-12-30-1.png

WRC Rally campionato mondiale – su Yahoo Sport

wpid-1375820_592483594130848_678154907_n.jpg

Papa Francesco visita Cagliari

wpid-1012035_567654016613806_1934628225_n.jpg

cronaca nera, omicidio

wpid-screenshot_2014-09-08-11-08-07-1.png

fotografia di scena, Romanzo Criminale su SKY.IT

wpid-screenshot_2014-09-08-12-08-29-1.pngwpid-999813_565966353449239_743838298_n.pngwpid-859328_502619473117261_1874181097_o.pngwpid-258298_199780523402898_4661015_o.jpgwpid-1231659_592484014130806_1389974135_n.jpgwpid-10610677_743966815649191_6782938724649791644_n.jpgwpid-screenshot_2014-09-08-11-09-58-1.png

20140908_165323wpid-1502594_633636700015537_587370682_o.jpgwpid-1009717_624681290911078_23205080_o.jpgScreenshot_2014-09-08-11-04-48-1 Screenshot_2014-09-08-11-01-54-1Screenshot_2014-09-08-10-49-41-1 Screenshot_2014-09-08-12-04-49-1 Screenshot_2014-09-08-12-06-59-1-1

Screenshot_2014-09-08-12-02-23-1 Screenshot_2014-09-08-11-34-16-1Screenshot_2014-09-08-11-33-10-1 Screenshot_2014-09-08-11-19-01-1

Il Cagliaritano Denotti alla Iroman di Kalmar

Un triatleta di Cagliari all’Ironman di Kalmar (Svezia)

Agosto, fatica non ti conosco. È ciò che hanno pensato 22 italiani che tra pochi giorni saranno al via dell’Ironman di Kalmar, la cittadina svedese sul mar Baltico che ospita una delle tappe del circuito mondiale di triathlon di lunga distanza.

Della spedizione italiana in terra scandinava un triatleta proviene dalla provincia di Cagliari e risponde al nome di Gianluca Denotti.

Come tutte le competizioni Ironman, gli atleti in gara a Kalmar sabato 16 agosto dovranno nuotare per 3.8 chilometri, pedalare per 180 chilometri e correre una maratona con i consueti 42.195 chilometri. Oltre 2.500 i partenti dell’Ironman di Kalmar, provenienti da 32 nazioni: il via alle 7 del mattino e l’arrivo del vincitore è previsto verso le 3 del pomeriggio, dopo otto ore di gara.

Che dire? In bocca al lupo ai 22 italiani.

image

Greenpeace a Cagliari contro politica energetica regionale- novembre 2007

Cagliari, 23 Novembre 2007 – Una decina di attivisti di Greenpeace sono entrati in azione all’alba di oggi, i volontari dell’associazione ambientalista hanno consegnato sacchi di carbone e aperto uno striscione davanti all’ingresso del palazzo della Regione con scritto «SORU IL CARBONE UCCIDE IL CLIMA», per ricordare ancora una volta a Renato Soru che bloccare l’eolico e promuovere il carbone nell’isola è un crimine.

  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras
  • Greenpeace a Cagliari contro la politica energetica della Regione Sardegna. 2007 © Fabio Marras

Esercitazione “Impare!” per la Brigata Sassari

Capo Teulada, 18/12/13.

Alla presenza del Comandante del 2° Comando delle Forze di Difesa, Generale D’Armata Vincenzo Lops e del Presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, si è conclusa oggi al poligono di Capo Teulada (CA), l’esercitazione “Impare!”, attività addestrativa conclusiva dell’apportamento della Brigata Sassari in vista della prossima missione in Afghanistan.

Numeri: 150 militare del 152° Reggimento fanteria “Sassari”, del 3° Reggimento bersaglieri, del 9° Reggimento fanteria “Bari” e nuclei specialistici composti da genieri addestrati all’individuazione e bonifica di ordigni improvvisati ed altro personale specializzato nell’interagire con aerei in missione di supporto tattico alle forze di terra.

Nel corso dell’esercitazione, sono stati impiegati numerosi sistemi d’arma ed armi di nuova generazione e circa 30 mezzi di vario tipo, tra cui il nuovo Veicolo Blindato Medio “Freccia”, il primo veicolo digitalizzato dell’Esercito Italiano.

Un significativo contributo è stato fornito dal 41° Reggimento “Cordenons” con i velivoli a pilotaggio remoto “Raven”, dell’Aviazione dell’Esercito con gli elicotteri AB205 del 21° Gruppo Squadroni “Orsa Maggiore” e dell’Areonautica Militare che ha impiegato i cacciabombardieri ricognitori “Tornado del 6° Stormo di Ghedi.

  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • il Comandante della Brigata “Sassari”, Generale Manlio Scopigno insieme al governatore della Sardegna Cappellacci © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras
  • esercitazione della Brigata Sassari a Teulada © Fabio Marras


Apre falso profilo Twitter di Elisabetta Canalis e richiede soldi per vittime alluvione Sardegna.

“Morirei per la mia terra”
Questo è ciò che scrive su Twitter un truffatore spacciandosi per Elisabetta Canalis.
Un internauta non ancora identificato, ha creato un falso profilo, cercando di renderlo verosimile registrandosi come @realcanalis, ha caricato alcune foto rubate dal web e ha postato delle richieste di aiuto per la popolazione Sarda colpita dall’alluvione dello scorso novembre. Per raccogliere il denaro ha anche aperto una pagina web per donare tramite PayPal e una e-mail ad hoc: [email protected]

La richiesta di denaro è motivata con frasi che sottolineano il comportamento meschino del truffatore: “l’unione fa la forza”, ” sardi, siamo tutti con voi”e “dona 2euro, aiutiamo tutti insieme il popolo sardo”.

Elisabetta Canalis, tramite il suo profilo twitter ufficiale @JustElisabetta, posta una foto del fake e scrive: “Questo profilo è un fake e chiede soldi a nome mio”.

 

PayPal (Europe) Sàrl & Cie, SCA precisa quanto segue:

 

In relazione al Conto legato all’indirizzo email  [email protected] PayPal ha già provveduto, tramite i propri sistemi di sicurezza e prima ancora che la notizia suindicata divenisse di dominio pubblico, a porre in essere un blocco del conto stesso, ponendolo in uno stato di supervisione continua.

 

A tal proposito si rende noto che in presenza del blocco disposto dai sistemi di sicurezza PayPal, il Conto non è in grado di consentire operazioni di:

–          Prelievo fondi

–          Ricezione fondi

–          Chiusura di conto

–          Invio di denaro

–          Richiesta di denaro

 

Allo stato attuale la Società rende noto che il conto in oggetto non ha ricevuto alcuna transazione.

 

La società si riserva il diritto di agire legalmente in tutte le sedi opportune ai fini di tutelare se stessa ed i propri utenti.

Mentre migliaia di vittime cercano di riemergere da un mare di fango e non è ancora stata celebrata messa per i morti, c’è chi senza coscienza sfrutta la disperazione per un tornaconto personale. Lo sciacallo è colui che si nutre della disperazione altrui e incarna l’essenza dell’egoismo, in questo caso perfettamente rappresentato da chi si nasconde dietro il falso profilo della Canalis.
Fabio Marras [riproduzione riservata]

image

la schermata di pagamento PayPal con l’indirizzo donazionesardegna

 

image

image

image

image

 


RURALBUS: UN AUTOBUS ITINERANTEPER FAR CONOSCERE IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

 

RURALBUS: UN AUTOBUS ITINERANTE

PER FAR CONOSCERE IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

IN 100 COMUNI DELLA SARDEGNA

 

CONFERENZA STAMPA 13 DICEMBRE

Biblioteca Regionale – Viale Trieste, 137 – Cagliari

 

 

Il 13 dicembre a partire dalle ore 11:00, nella Sala conferenze della Biblioteca Regionale, l’assessore Oscar Cherchi, illustrerà i risultati del progetto RURALBUS e della campagna di comunicazione per la promozione del Programma di Sviluppo Rurale dell’Assessorato dell’Agricoltura e della Riforma Agropastorale della Regione Sardegna, interverranno la dott.ssa Maria Giuseppina Cireddu, il Dott. Nicola Sassu, della Direzione generale dell’agricoltura e riforma agro-pastorale.

 

Durante la conferenza stampa verranno illustrati i dati dei questionari di gradimento somministrati durante l’itinerario, si tratta di quattro differenti format di questionari, destinati al pubblico, agli studenti e ai docenti delle scuole medie e superiori.

Al fine di monitorare i risultati della campagna di informazione e valutare l’impatto degli interventi didattici nelle scuole, sono stati distribuiti e compilati circa 4.500 questionari.

I dati raccolti hanno consentito, di avere un quadro preciso sull’efficacia della campagna di comunicazione e sul livello di conoscenza e percezione da parte dei cittadini delle politiche comunitarie e regionali di incentivo all’agricoltura, sul numero di impiegati nel settore agricolo, sulle abitudini alimentari e i criteri di scelta dei prodotti di consumo. L’attività didattica svolta all’interno delle scuole, ha consentito di evidenziare il grado di sensibilizzazione rispetto alle tematiche ambientali e agroalimentari da parte di alunni e docenti.

Durante l’incontro con i giornalisti verrà proiettato il video con gli highlitghs del viaggio, iniziato lo scorso 26 settembre in piazza Dei Centomila a Cagliari e che si è concluso il 10 dicembre ad Oristano; gli eventi di Autunno in Barbagia, le lezioni alle scuole medie e alle superiori, le interviste agli agricoltori ed agli imprenditori che grazie al Programma di Sviluppo Rurale hanno potuto migliorare  e implementare la propria azienda.

800 km percorsi, 100 comuni della Sardegna coinvolti, più di 10.000 studenti delle scuole secondarie di I e II grado che hanno seguito le lezioni, 20.000 persone incontrate in occasione degli eventi in Piazza, delle manifestazioni e dei mercati, questi sono alcuni dei numeri del progetto Ruralbus, che ha animato in questi mesi le maggiori piazze dell’isola.

 

Informare, sensibilizzare, promuovere; sono le tre parole d’ordine della campagna per la diffusione del Programma di Sviluppo Rurale che ha avvicinato il grande pubblico e i giovani ai temi legati all’agricoltura e all’ambiente. Le iniziative hanno ottenuto il favore degli appassionati, dei curiosi e dei media; numerosissimi gli utenti che hanno navigato sul sito del PSR, grazie alle due postazioni internet posizionate all’interno del coloratissimo autobus. Gli animatori hanno illustrato le caratteristiche fondamentali del fondo europeo, distribuito gadget e materiale informativo.

 

Il progetto rientra nelle attività di comunicazione previste dai fondi europei (FEASR) per far conoscere ai cittadini e alle imprese le politiche comunitarie per l’agricoltura e lo sviluppo rurale. Al contempo, intende promuovere una riflessione sui temi della qualità e della sicurezza alimentare, dell’ambiente e del territorio rurale, del patrimonio culturale del mondo agricolo e dei rischi di spopolamento che interessano le nostre comunità rurali, oggetto delle politiche messe in campo dal PSR Sardegna 2007-2013 nell’ambito dalla PAC (Politica Agricola Comune).

VIDEO+FOTO Aeroporto di Cagliari-Elmas, 62 esuberi. Il personale blocca le partenze, passeggeri in rivolta.

Tensione allo scalo di Cagliari, insulti e spintoni contro i lavoratori Sogaerdyn.

Elmas, 5 dicembre 2013. Momenti di tensione giovedì mattina nell’aeroporto di Elmas durante la manifestazione dei dipendenti della Sogaerdyn che chiedono garanzie per il futuro lavorativo.

Una trentina di operai si sono piazzati davanti ai corridoi dei controlli di sicurezza rallentando il transito dei passeggeri che dovevano imbarcarsi. Con il passare dei minuti e il crescere della fila alcuni passeggeri avrebbero cercato di superare lo sbarramento con qualche spintone.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polaria e i carabinieri che hanno evitato che la situazione degenerasse.

Fabio Marras

 

  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras
  • la protesta all'aeroporto di Cagliari. Foto Fabio Marras

 

 

SKY A CAGLIARI PER FESTEGGIARE I SUOI PRIMI 10 ANNI

l’ AD Andrea Zappia terrà un dibattito nella sede di Giurisprudenza.

Cagliari, 21 novembre 2013 – Sky ha scelto Cagliari – e in essa l’Università del capoluogo – per festeggiare i suoi primi 10 anni. E a celebrare l’importante compleanno – il 27 novembre alle 11.30 – ci sarà l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia. Il suo intervento si terrà – dopo l’introduzione del Magnifico Rettore Giovanni Melis – nell’Aula Magna “Maria Lai” della Facoltà di Scienze giuridiche, economiche e politiche, di via Nicolodi 102 (nella parte alta di viale Sant’Ignazio).
Negli ultimi 10 anni il settore televisivo in Italia è stato protagonista di profonde trasformazioni: si sono affermati nuovi attori, si è moltiplicata la proposta di canali free e pay, è cambiato il modo stesso di fare televisione e di fruire i programmi. Al centro di questo processo c’è il telespettatore, che, grazie a una serie di importanti sviluppi tecnologici, può beneficiare di un’offerta sempre più ricca e della possibilità di personalizzare al massimo la fruizione dei contenuti.
L’intervento di Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia, ripercorrerà queste evoluzioni, concentrandosi sul ruolo svolto dalla pay-tv come motore del cambiamento nel mercato audiovisivo, negli stili e nei linguaggi delle produzioni televisive, nella capacità di mettere l’innovazione tecnologica al servizio dell’esperienza di visione del telespettatore. Un percorso reso possibile da continui investimenti, che hanno avuto un impatto economico e occupazionale positivo su tutta la filiera dell’audiovisivo e hanno fornito un contributo determinante allo sviluppo dell’industria digitale creativa, un settore chiave per il futuro del Paese.
Andrea Zappia – amministratore delegato di Sky Italia
Andrea Zappia ha un’esperienza manageriale di lungo corso maturata in particolare all’interno di aziende italiane di elevato prestigio internazionale, nelle quali ha ricoperto incarichi direzionali di sempre maggiore responsabilità in aree altamente strategiche per lo sviluppo del business e la valorizzazione del marchio.
50 anni, bolognese nato a Tripoli, si è laureato in Economia e Commercio ed è amministratore delegato di Sky Italia dal 1 agosto 2011. Prima della nomina al vertice di Sky Italia, ha ricoperto il ruolo di Managing Director Customer Group di BSkyB a partire dal febbraio 2010, guidando la direzione vendite, marketing e operations della pay tv inglese, con la responsabilità dell’acquisizione dei nuovi clienti e della loro gestione per l’offerta pay-tv, broadband e telefonia.
Zappia è entrato in Sky Italia nel 2003, al momento della nascita della pay tv. Dal 2003 al 2007 è stato Vice President, Marketing, Promotion e Business Development, riportando direttamente all’amministratore delegato Tom Mockridge. Successivamente, fino al passaggio in BSkyB nel 2010, è stato Vice President Sport Channels della pay tv italiana. Prima di approdare in Sky Italia, ha ricoperto il ruolo di Vice President Marketing and Product Development worldwide di Fila e, dal 1996 al 2001, quello di Global Sales e Marketing Director per Ferrari e Maserati. Zappia ha iniziato la sua carriera nella multinazionale Procter&Gamble dove è arrivato a ricoprire la carica di European Group Marketing Manager.
Fa parte della Giunta, del Comitato di presidenza e del Consiglio direttivo per il progetto Media e Comunicazione di Assolombarda.
[fonte: UNICA]