Posts in Category: ATTUALITÀ

Campagna ” AMA CHI VUOI” – per chiedere il riconoscimento dei matrimoni tra persone dello stesso sesso

Ama chi vuoi

fabio (1)È questo il messaggio scelto da Fabio Marras, fotoreporter cagliaritano specializzato in matrimoni, per la sua campagna pubblicitaria. L’immagine ci mostra due matrimoni, uno dei quali celebrato fra due uomini. Unendo il fine commerciale a quello sociale, il fotografo ha voluto lanciare un’importante messaggio a sostegno del matrimonio egualitario.
«Nonostante sappia bene che ancora non sia consentito il matrimonio tra persone dello stesso sesso -ci ha raccontato Fabio- ho deciso di usare la mia professione per uno scopo che non fosse prettamente commerciale. Un po’ come chiedersi in che modo essere utili agli altri con i mezzi di cui si dispone. Io combatto i pregiudizi che hanno fatto parte della mia vita, ne ho avuti e qualcosa ancora è latente. È bastato chiedersi di immedesimarsi negli altri: come mi sentirei, cosa proverei, in che situazione sarei se fossi quella persona? L’errore più grande e più comune è giudicare senza conoscere. Si sbaglia due volte: ci si macchia di ingiustizia e si fa vanto della propria ignoranza. Quando qualcuno ci riferisce un fatto, più questo è ecclatante più alta è la probabilità che non sia vera».uid_1508985b1b2.640.0
La campagna è iniziata su Facebook, è proseguita sull’applicazione CagliariAPP e su una rivista locale Orticedrus. Ma l’investimento più grande è sicuramente quello che ha visto la luce il 19 ottobre, con due due cartelloni stradali di sei metri per tre, installati in due punti chiave della città di Cagliari.[fonte articolo]

 


 

AMA CHI VUOI ( love who you want)

Is the name of my otcober commercial, In Italy samesex weddings are not allowed, even if european court asked to iatalian government to regulate gay families and legalize gay weddings, politicians still not made nothing about.

I decided to dedicate my commercial to this cause, hoping that one day it will be possible freedom of love.

IMG_9607


 

cropped-logo-nero-vintage.jpg Fotografo-matrimonio-Cagliari-Fabio-Marras-wedding-awards-photographer-sardinia-italy-tuscany

CASE NUOVE INFESTATE DALLA MUFFA, UNA PAGINA FB PER RACCOGLIERE TESTIMONIANZE

È stata aperta una pagina Facebook per poter raccogliere le testimonianze di chi, nonostante abbia acquistato dal costruttore, si ritrova la casa piena di muffa:  Case nuove con la muffa, ipotesi di truffa.

Negli anni tra il 2006 e 2008, i costi degli immobili avevano raggiunto il loro picco massimo per poi calare di diversi punti percentuali a seguito della crisi che tutt’ora ci riguarda. Molte case di quel periodo, siano esse appartamenti o villette, hanno uno spiacevole punto in comune: la MUFFA.

I costruttori portano le mani avanti incolpando chi le abita per non far arieggiare gli ambienti. La verità è alcune case sono eccessivamente isolate, grazie ai moderni infissi, ma mal coibentate. Il risultato è che i muri non “respirano”, il vapore acqueo si trasforma in condensa e in poco tempo questa diventa muffa. Quindi la soluzione, a parere di alcuni impresari, potrebbe essere quella di restare perennemente con le finestre aperte, il riscaldamento spento e soprattutto non respirare.

Chiunque voglia segnalare la propria esperienza o denunciare pubblicamente una truffa, può farlo collegandosi alla pagina Facebook al seguente indirizzo: https://www.facebook.com/casenuoveconlamuffa

Il piacere illumina il Natale – A Milano il primo Albero di Natale al mondo decorato con i Sex Toys

Alternativo, particolare e attraente. Possono essere gli aggettivi che
contraddistinguono un albero di Natale? Certamente sì se l’albero è quello di
MySecretCase (www.mysecretcase.com), sito tutto al femminile
dedicato ai Sex Toys, che ha deciso di augurare Buone Feste con una
iniziativa speciale: da Mercoledì 11 Dicembre in Corso Como 5, una delle
vie di Milano più conosciute al mondo, un albero di natale
completamente addobbato con giocattoli del piacere svetterà tra i
passanti.
Oltre a poter ammirare questi prodotti preziosi e di tendenza, durante il
week-end dalle 18.00 alle 20.30 ci sarà anche la possibilità di toccarli e
di scoprirli.

foto

MySecretCase_Tree_05

 

RURALBUS: UN AUTOBUS ITINERANTEPER FAR CONOSCERE IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

 

RURALBUS: UN AUTOBUS ITINERANTE

PER FAR CONOSCERE IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE

IN 100 COMUNI DELLA SARDEGNA

 

CONFERENZA STAMPA 13 DICEMBRE

Biblioteca Regionale – Viale Trieste, 137 – Cagliari

 

 

Il 13 dicembre a partire dalle ore 11:00, nella Sala conferenze della Biblioteca Regionale, l’assessore Oscar Cherchi, illustrerà i risultati del progetto RURALBUS e della campagna di comunicazione per la promozione del Programma di Sviluppo Rurale dell’Assessorato dell’Agricoltura e della Riforma Agropastorale della Regione Sardegna, interverranno la dott.ssa Maria Giuseppina Cireddu, il Dott. Nicola Sassu, della Direzione generale dell’agricoltura e riforma agro-pastorale.

 

Durante la conferenza stampa verranno illustrati i dati dei questionari di gradimento somministrati durante l’itinerario, si tratta di quattro differenti format di questionari, destinati al pubblico, agli studenti e ai docenti delle scuole medie e superiori.

Al fine di monitorare i risultati della campagna di informazione e valutare l’impatto degli interventi didattici nelle scuole, sono stati distribuiti e compilati circa 4.500 questionari.

I dati raccolti hanno consentito, di avere un quadro preciso sull’efficacia della campagna di comunicazione e sul livello di conoscenza e percezione da parte dei cittadini delle politiche comunitarie e regionali di incentivo all’agricoltura, sul numero di impiegati nel settore agricolo, sulle abitudini alimentari e i criteri di scelta dei prodotti di consumo. L’attività didattica svolta all’interno delle scuole, ha consentito di evidenziare il grado di sensibilizzazione rispetto alle tematiche ambientali e agroalimentari da parte di alunni e docenti.

Durante l’incontro con i giornalisti verrà proiettato il video con gli highlitghs del viaggio, iniziato lo scorso 26 settembre in piazza Dei Centomila a Cagliari e che si è concluso il 10 dicembre ad Oristano; gli eventi di Autunno in Barbagia, le lezioni alle scuole medie e alle superiori, le interviste agli agricoltori ed agli imprenditori che grazie al Programma di Sviluppo Rurale hanno potuto migliorare  e implementare la propria azienda.

800 km percorsi, 100 comuni della Sardegna coinvolti, più di 10.000 studenti delle scuole secondarie di I e II grado che hanno seguito le lezioni, 20.000 persone incontrate in occasione degli eventi in Piazza, delle manifestazioni e dei mercati, questi sono alcuni dei numeri del progetto Ruralbus, che ha animato in questi mesi le maggiori piazze dell’isola.

 

Informare, sensibilizzare, promuovere; sono le tre parole d’ordine della campagna per la diffusione del Programma di Sviluppo Rurale che ha avvicinato il grande pubblico e i giovani ai temi legati all’agricoltura e all’ambiente. Le iniziative hanno ottenuto il favore degli appassionati, dei curiosi e dei media; numerosissimi gli utenti che hanno navigato sul sito del PSR, grazie alle due postazioni internet posizionate all’interno del coloratissimo autobus. Gli animatori hanno illustrato le caratteristiche fondamentali del fondo europeo, distribuito gadget e materiale informativo.

 

Il progetto rientra nelle attività di comunicazione previste dai fondi europei (FEASR) per far conoscere ai cittadini e alle imprese le politiche comunitarie per l’agricoltura e lo sviluppo rurale. Al contempo, intende promuovere una riflessione sui temi della qualità e della sicurezza alimentare, dell’ambiente e del territorio rurale, del patrimonio culturale del mondo agricolo e dei rischi di spopolamento che interessano le nostre comunità rurali, oggetto delle politiche messe in campo dal PSR Sardegna 2007-2013 nell’ambito dalla PAC (Politica Agricola Comune).

Il Vendicatore, Corto ispirato ai libri “le vendicatrici” di Massimo Carlotto e Marco Videtta

La Sardegna è stata il set per il nuovo booktrailer dei quattro libri di Carlotto e Videtta, per la precisione Capoterra, in provincia di Cagliari.

Nell’originale produzione DR.SPOT, Regia e post produzione/montaggio di Andrea Melis, riprese e fotografia di Fabio Marras le ambientazioni sono notturne, e molto sinistre. Corto che vede i libri come attori protagonisti in quattro scene dove vengono affogati, sparati, torturati e alla fine fatti esplodere.

Buona Visione

 

link:

www.massimocarlotto.it

Fanpage facebook Massimo Carlotto

Acquista i libri della serie “le vendicatrici”


SKY A CAGLIARI PER FESTEGGIARE I SUOI PRIMI 10 ANNI

l’ AD Andrea Zappia terrà un dibattito nella sede di Giurisprudenza.

Cagliari, 21 novembre 2013 – Sky ha scelto Cagliari – e in essa l’Università del capoluogo – per festeggiare i suoi primi 10 anni. E a celebrare l’importante compleanno – il 27 novembre alle 11.30 – ci sarà l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia. Il suo intervento si terrà – dopo l’introduzione del Magnifico Rettore Giovanni Melis – nell’Aula Magna “Maria Lai” della Facoltà di Scienze giuridiche, economiche e politiche, di via Nicolodi 102 (nella parte alta di viale Sant’Ignazio).
Negli ultimi 10 anni il settore televisivo in Italia è stato protagonista di profonde trasformazioni: si sono affermati nuovi attori, si è moltiplicata la proposta di canali free e pay, è cambiato il modo stesso di fare televisione e di fruire i programmi. Al centro di questo processo c’è il telespettatore, che, grazie a una serie di importanti sviluppi tecnologici, può beneficiare di un’offerta sempre più ricca e della possibilità di personalizzare al massimo la fruizione dei contenuti.
L’intervento di Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia, ripercorrerà queste evoluzioni, concentrandosi sul ruolo svolto dalla pay-tv come motore del cambiamento nel mercato audiovisivo, negli stili e nei linguaggi delle produzioni televisive, nella capacità di mettere l’innovazione tecnologica al servizio dell’esperienza di visione del telespettatore. Un percorso reso possibile da continui investimenti, che hanno avuto un impatto economico e occupazionale positivo su tutta la filiera dell’audiovisivo e hanno fornito un contributo determinante allo sviluppo dell’industria digitale creativa, un settore chiave per il futuro del Paese.
Andrea Zappia – amministratore delegato di Sky Italia
Andrea Zappia ha un’esperienza manageriale di lungo corso maturata in particolare all’interno di aziende italiane di elevato prestigio internazionale, nelle quali ha ricoperto incarichi direzionali di sempre maggiore responsabilità in aree altamente strategiche per lo sviluppo del business e la valorizzazione del marchio.
50 anni, bolognese nato a Tripoli, si è laureato in Economia e Commercio ed è amministratore delegato di Sky Italia dal 1 agosto 2011. Prima della nomina al vertice di Sky Italia, ha ricoperto il ruolo di Managing Director Customer Group di BSkyB a partire dal febbraio 2010, guidando la direzione vendite, marketing e operations della pay tv inglese, con la responsabilità dell’acquisizione dei nuovi clienti e della loro gestione per l’offerta pay-tv, broadband e telefonia.
Zappia è entrato in Sky Italia nel 2003, al momento della nascita della pay tv. Dal 2003 al 2007 è stato Vice President, Marketing, Promotion e Business Development, riportando direttamente all’amministratore delegato Tom Mockridge. Successivamente, fino al passaggio in BSkyB nel 2010, è stato Vice President Sport Channels della pay tv italiana. Prima di approdare in Sky Italia, ha ricoperto il ruolo di Vice President Marketing and Product Development worldwide di Fila e, dal 1996 al 2001, quello di Global Sales e Marketing Director per Ferrari e Maserati. Zappia ha iniziato la sua carriera nella multinazionale Procter&Gamble dove è arrivato a ricoprire la carica di European Group Marketing Manager.
Fa parte della Giunta, del Comitato di presidenza e del Consiglio direttivo per il progetto Media e Comunicazione di Assolombarda.
[fonte: UNICA]

L’esilio disperato della Kenza

 

Queste foto mostrano la porta container Kenza e il suo equipaggio di 15 uomini. La nave, che batte bandiera marocchina, è ormeggiata nel porto di Cagliari da maggio 2013. L’equipaggio è infatti in sciopero in quanto l’armatore non paga loro lo stipendio dal 2012, la nave è stata posta sotto sequestro e si attende che il Giudice si esprima in favore della messa in vendita.

Gli uomini a bordo non hanno cibo ne acqua,   una società portuale ha donato loro del gasolio per poter usare i generatori di corrente che razionano utilizzandola 8h al giorno, non hanno acqua potabile e vivono della carità dei cittadini di Cagliari. Il capitano della nave non è potuto tornare a casa quando, nel mese di settembre, è deceduta la moglie e i suoi tre figli sono ora ospiti da parenti.

Fabio Marras

Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (1) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (21) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (20)

Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (19) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (18) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (17)Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (16) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (15) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (14)Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (13) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (12) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (11)Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (10) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (9) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (8)Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (7) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (6) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (5)Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (4) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (3) Kenza_Boat_Nave_Sciopero_STrike_Cagliari_Marocco_Italia_Foto_Fabio_Marras (2)

 

 

Matrimonio in Sardegna, spiagge e natura incontaminata. Un’esperienza unica per lo sposo e la sposa.

Se state cercando un posto speciale dove sposarvi, in Sardegna tutto diventa indimenticabile.

Gli sposi possono trovare esclusivi Hotel a cinque stelle sulla spiaggia, chiese antiche, fari su isole e il miglior cibo del mediterraneo.

La Sardegna però non è solo mare e lusso, qui potete fare escursioni guidate in montagne incontaminate, come i 1800m di altitudine del Gennargentu o andare in Kayak nei Canyon.

Dal lusso esagerato della Costa Smeralda alla natura selvaggia, dai soggiorni per le famiglie con bambini alle discoteche più esclusive per i giovani, la Sardegna non sarà solo il luogo in cui vi sposerete, sarà anche il posto migliore dove trascorrere la vostra luna di miele e dove, probabilmente, vorrete tornare ogni anno per le vacanze.
Se desiderate avere l’aiuto di professionisti per rendere il Vostro matrimonio perfetto, potete contare sulla serietà ed esperienza delle migliori agenzie di Wedding Planner, dei migliori fotografi e per voi, o i vostri ospiti, delle migliori guide turistiche che vi faranno scoprire i posti più belli della Sardegna.

 

Qui potrete vedere alcune foto dei miei servizi matrimoniali:

Fabio-marras-fotografo-cagliari-wedding-sardinia-matrimonio

 

Di seguito potete trovare i link dei miei partner:

Frina Eventi Wedding Sardinia. Eventi e wedding planner:

frina-eventi-weddimg-planner-sardinia

Eventi da favola wedding planner:

eventi-da-favola-wedding-planner

Sardinia Pass,  gives you access to special offers, discounts and freebies:

sardinia-pass-tour-tourist-experiences

Guida Turistica ed escursioni in Sardegna:

escursioni-sardegna-guida-turistica-sardinia-tourist-guide

segui_fabio_marras_facebook

Autoproduzione di Canapa, la testimonianza di un coltivatore indoor. di Fabio Marras

Coltivazione Indoor
C’è chi ha deciso di sfidare una legge ritenuta ingiusta e serva delle multinazionali e ha iniziato a coltivare la cannabis autonomamente, per uso personale.
È quello che ha fatto “E” (preferisce mantenere l’anonimato) che ci racconta come, da adolescente contrario alla marijuana, ha iniziato a fumarla e infine a coltivarla.

 

 

[vimeo]66199433[/vimeo]

 

Da mobile se non visibile, clicca qui https://vimeo.com/66199433

Se desiderate avere il video in fullHD e 16:9 potete contattarmi liberamente


Autoproduzione di Canapa, intervista a Giovanni Foresti (ASCIA) di Fabio Marras

Giovanni Foresti lavora per la sesibilizzazione sulla legalizzazione della canapa autoprodotta.

Nell’intervista ci spiega il suo punto di vista sulla liberalizzazione della canapa e l’ipocrisia sul consumo di alcolici che oltre ad essere legale è anche tanto incentivato dalla pubblicità.

Cosa significa droga? Incongruenze della legge proibizionista.

Dal proibizionismo al referendum del ’93, dalla Fini-Giovanardi alla liberalizzazione.

Quanti sono i decessi causati dall’utilizzo da sostanze legali e quante da illegali?

Perchè il consumo di alchool oltre che essere legale è anche tanto incentivato dalla pubblicità?

Accanimento legale contro chi si mette alla guida di un veicolo pur non essendo sotto effetto della sostanza ma ha consumato della droga anche nei giorni precedenti a differenza della tollerenza contro chi può guidare sotto effetto di alcohol.

segui_fabio_marras_facebook

 

 

 


[veoh]v50641563b3fybyNg[/veoh]

Se non visibile da mobile, clicca qui http://www.veoh.com/watch/v50641563b3fybyNg

Se desiderate avere il video in 16:9 e fullHD potete contattarmi